Focolaio nel centro disabili in Oltrepo, salgono a 18 le zone-virus in provincia di Pavia.

Diciotto nuovi focolai Covid-19 in provincia di Pavia, tutti scoperti a seguito di test sierologici: 17 sono stati rilevati all'interno delle famiglie, uno in una struttura per disabili dell'Oltrepo. Si chiamano micro-focolai perchè interessano da una a quattro persone ciascuno.





Diciotto nuovi focolai Covid-19 in provincia di Pavia, tutti scoperti a seguito di test sierologici: 17 sono stati rilevati all'interno delle famiglie, uno in una struttura per disabili dell'Oltrepo. Si chiamano micro-focolai perchè interessano da una a quattro persone ciascuno. Sono nuclei infetti da Covid-19, in questo caso tutte persone asintomatiche, ristretti ma comunque preoccupanti, tanto da impegnare Ats Pavia (Agenzia di tutela della salute), ad avviare un'indagine epidemiologica per ricostruire i contatti che ogni contagiato ha avuto negli ultimi giorni. 18 aree sotto controllo. Gli ultimi focolai aperti in provincia di Pavia sono appunto 18. Ed è scattata la procedura d'urgenza prevista in queste circostanze. «Niente panico, ma guardia alta». Mara Azzi, direttore generale di Ats Pavia è diretta: «Il virus circola ancora, anche se indebolito. Quindi le cautele devono essere osservate: mascherina e distanze di sicurezza, prima di tutto».





#Lombardia #CoronaVirus #Situazione




credit:

la provincia pavese


81 visualizzazioni0 commenti