top of page

Il sindaco di Robbio definito «miserabile». L'avvertimento: «Chi sta con lui è fuori dalla Lega»

«Ho sentito anche Salvini: il primo che fa sponda con il miserabile di Robbio è fuori dal movimento». È uno dei messaggi finiti sul tavolo dei magistrati di Pavia che stanno indagando sui test sierologici Diasorin. A inviarlo un deputato della Lega, mentre il destinatario è un esponente dello stesso partito, "colpevole" di avere sostenuto il metodo di Robbio sui test a tappeto tra la popolazione. Il "miserabile" è invece Roberto Francese, sindaco del paese, che a detta del mittente del messaggio avrebbe anche osato «attaccare la regione nel momento più difficile».












credit:

la provincia pavese


75 visualizzazioni0 commenti
bottom of page