La grande corsa verso il Comune.

Prima il ballottaggio, e poi si vedrà. Furio Suvilla ci crede. “Insieme per Vigevano” è la sua coalizione. Comprende le due liste civiche “Vigevano futura” e “Gruppo Civico” ed è appoggiata dai movimenti Orgoglio Partite Iva e Diversamente Abili e dai partiti Cambiamo, Partito Socialista Italiano e Partito Liberale Italiano. Gli intenti ambiziosi di Suvilla, ex assessore, sono stati illustrati in una presentazione pubblica sabato scorso, ad orario aperitivo, presso il parco Baden Powell a Vigevano.



«Questa per noi è una grande avventura – ha esordito Suvilla – dato che siamo partiti da zero e molti ci davano a zero. Niente di più sbagliato. Ci siamo accorti di quanto le persone desiderino il cambiamento, e noi riteniamo di essere in grado di accontentarle attraverso i contenuti e l’impegno. Niente bugie, ma maniche rimboccate e la forza delle nostre idee. Saranno questi concetti a persuadere gli elettori. Siamo fortemente convinti di poterci giocare la vittoria fino all’ultimo, al ballottaggio».





Secondo Suvilla e i suoi sostenitori l’attuale amministrazione ha fatto poco e, in generale, non è stata all’ altezza di gestire la città. «Una Vigevano sporca – ha proseguito il candidato – e oggetto della “mala movida”.

Questo è il biglietto da visita attuale. Il Covid ha dato il colpo di grazia ad una città già in ginocchio. I tanti supermarket non sono un modello di sviluppo, ma solo di consumo. Noi non siamo a favore dell’ennesimo punto di grande distribuzione, ma del piccolo esercizio commerciale.


La Vigevano attrattiva che immaginiamo punterà ad essere un business center, sul turismo e sulla cultura, oltre alla partecipazione ai bandi europei che

l’ amministrazione uscente non ha sfruttato». Intanto ieri sera (mercoledì) è stata inaugurata la sede di Vigevano Futura in corso Vittorio Emanuele 28.




#Vigevano #Comunali2020




credit:

l'informatore vigevanese



202 visualizzazioni0 commenti