top of page

La madre di un ragazzo sanzionato sabato sera, risponderà di diffamazione aggravata e oltraggio.

Una vigevanese dovrà rispondere di diffamazione aggravata, in quanto le sue insinuazione erano rivolte a un Corpo dello Stato, e oltraggio aggravato. La donna è madre di uno dei ragazzi che sabato sera erano stati identificati e sanzionati per assembramento davanti a un locale.





Una vigevanese dovrà rispondere di diffamazione aggravata, in quanto le sue insinuazione erano rivolte a un Corpo dello Stato, e oltraggio aggravato. La donna è madre di uno dei ragazzi che sabato sera erano stati identificati e sanzionati per assembramento davanti a un locale. Dovrà rispondere di diffamazione aggravata, in quanto le sue insinuazione erano rivolte a un Corpo dello Stato, e oltraggio aggravato.


E' finita nei guai perchè autrice di una serie di post con insulti e accuse sull’operato della polizia locale in merito ai controlli effettuati sabato sera.


La donna è madre di uno dei ragazzi che sabato sera erano stati identificati e sanzionati per assembramento davanti a un locale. Di fronte agli agenti, la 39enne ha espresso pentimento per sue affermazioni; lunedì sera si è poi scusata con un post pubblico su Facebook, ammettendo di aver sbagliato perché in preda alla rabbia.









credits:

la provincia pavese

photo by informatore vigevanese






185 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page