Lombardia. Covid, variante inglese

In Lombardia, la presenza della variante inglese arriva al 64 per cento, «con un range che va dal 43 all'86 per cento», ha precisato la vicepresidente Letizia Moratti. Intanto la pandemia costringe alcune regioni ad adottare misure più restrittive. Sempre in Lombardia è stata estesa la zona arancione rafforzata in tutto il comasco e in una cinquantina di comuni tra le province di Mantova, Cremona, Pavia e Milano. Tuttavia venerdì il Cts potrebbe decidere di mandare, dall'8 marzo, tutta la Lombardia in zona rossa, visto l'alta incidenza delle varianti e il peggioramento della curva epidemiologica.









#Lombardia #CovidInglese


credit:

la provincia pavese


40 visualizzazioni0 commenti