top of page

Milano. Vecchie fabbriche, case di ringhiera e l'acqua del Navigliaccio

Un giro a piedi per scoprire il distretto urbano di Na.Pa (Naviglio Pavese).

La linea Maginot stradale di viale Liguria col ponte di ferro su cui da alcune generazioni campeggiano le réclame del Fiordaliso e dell' Esselunga ad uso automobilistico, fissa il punto oltre il quale si ha le sensazione di aver messo un piede fuori porta iniziando un viaggio altrove. Cioè là dove perde forma una città rarefatta tenuta insieme dalla corrente in uscita del Naviglio Pavese (il cui primo ramo nei dintorni di Pavia fu con disprezzo detto Navigliaccio), un puzzle che ha trovato un acronimo con cui darsi un senso ma dove i motorini elettrici in sharing non si possono parcheggiare perché per loro non è più Milano.








credit:

la repubblica


8 visualizzazioni0 commenti
bottom of page