top of page

Mortara. Microcast, ora il risanamento è nelle mani del tribunale

Sono stati depositati i documenti richiesti dal tribunale per il concordato preventivo della Microcast. «Nelle scorse settimane - spiega Lorena Bini, sindacalista della Fiom Cgil - è stata depositata tutta la documentazione richiesta dal tribunale di Pavia per tentare il risanamento dell'azienda, permettendo così di mantenerla in attività salvando anche tutti i posti di lavoro». La Microcast è un'impresa che realizza componenti per diversi tipi di industrie (tra cui quella dell'auto) con la tecnica della fusione a cera persa, ma dal 2013 a oggi, in seguito alla crisi economica che ha strozzato il mercato dell'automotive, è passata da un ammortizzatore sociale a un altro, arrivando a gennaio 2020 a depositare la domanda di concordato preventivo all'ufficio fallimentare del tribunale di Pavia.











credit:

la provincia pavese


236 visualizzazioni0 commenti

Commentaires


bottom of page