top of page

Un progetto sperimentale per i padri separati in difficoltà.

Nasce a Salerno Ri-vivere insieme, un progetto di housing sociale rivolto a padri separati con difficoltà abitative che verranno inoltre accompagnati in un percorso di sostegno all'autonomia. La struttura potrà ospitare tre papà che qui avranno la possibilità di accogliere anche i figli.





Il progetto nasce dall’idea di offrire a padri separati con difficoltà socio-abitative servizi di housing sociale, percorsi di accompagnamento e di sostegno all’autonomia, per sperimentare un welfare generativo, in grado di praticare la solidarietà come stile del vivere comune.


I papà gestiranno in autonomia la casa che prevede spazi fisici comuni per favorire l’auto-mutuo aiuto tra chi sta vivendo una condizione simile. Gli operatori della Cooperativa sociale il Portico, nello specifico, si occuperanno di accompagnare i papà in percorsi di inclusione sociale, di attività abitative territoriali e, in collaborazione con l’Associazione Paideia, avvieranno percorsi di formazione professionale e borse lavoro per soggetti con difficoltà lavorative. L’accoglienza avrà, per ogni persona accolta, la durata massima di 18 mesi nel corso del quale, sarà favorita l’autonomia e un sostegno in un momento di difficoltà.








credit:

italia che cambia

9 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page