Vigevano. Accoltellò un pensionato per strada, pena ridotta per «stress familiare»

La rabbia contro il padre, ritenuto responsabile della sua sofferenza, aveva armato la sua mano. Gabriele Perla, 19 anni, una sera di luglio dello scorso anno era sceso in strada, in stato confusionale, e aveva accoltellato il primo passante che aveva incrociato sulla sua strada. Un raptus, anche secondo lo psichiatra che lo aveva visitato.





Pietro Imperatore, pensionato di 82 anni di Vigevano si era salvato solo grazie all'intervento di due passanti, che avevano sentito la sua richiesta di aiuto. Ieri mattina davanti al giudice Pasquale Villani si è chiuso il processo, in abbreviato, a carico del giovane, che è stato condannato per l'accusa di tentato omicidio a 3 anni e 3 mesi.






#Vigevano #Aggressione #StressFamiliare #Condanna





credit:

la provincia pavese





162 visualizzazioni0 commenti