top of page

Vigevano. Caso mense scolastiche, niente sconti alle famiglie in difficoltà.

Associazioni e Minoranza chiedono le dimissioni dell'assessora Brunella Avalle che non ha dato seguito alla mozione approvata da tutto il Consiglio per ridurre il ticket mensa alle famiglie in difficoltà.





«Chiederemo le dimissioni dell'assessore Avalle - annuncia appunto Furio Suvilla, Vigevano Futura - non solo perché non ha attuato la delibera votata dal consiglio comunale, ma perché si ostina ad ignorare quanto ha stabilito la maggioranza». La richiesta scaturisce proprio dalla dichiarazione dell'assessore secondo cui la mozione che istituiva il costo del pasto a 2 euro anziché 3,65 per le famiglie con un Isee al di sotto degli 8mila euro, essendo stata approvata dal consiglio comunale nel novembre 2019, non deve più essere attuata perché "decaduta".


«A luglio - prosegue Suvilla - avevamo scritto alla prefetta Rosalba Scialla chiedendoLe di intervenire affinché quella mozione fosse adottata e, poco dopo, la dottoressa Scialla con una lettera spedita a noi ed al sindaco Andrea Sala aveva formalmente chiesto chiarimenti sulla mancata adozione della mozione. Ma, ad oggi, nessuno ha risposto. Oltre alle dimissioni dell'assessore, presenteremo anche un'interrogazione a riguardo».









credit:

la provincia pavese


13 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page