top of page

Vigevano, l'allarme dei calzaturieri


Le piccole aziende del comparto artigianale della provincia di Pavia che hanno richiesto la Fiba, ammortizzatore sociale simile alla cassa integrazione per far fronte alla crisi e al crollo di produzione e vendite dovuto al lockdown per l'epidemia e alla stagnazione dei mercati interno ed esteri.






I lavoratori inquadrati nelle aziende artigiane della provincia di Pavia coinvolti nel boom di richieste di ammortizzatori sociali. Il calo delle commesse nelle aziende più grandi e in quelle dell'indotto è destinato ad avere ripercussioni sul lavoro in provincia di Pavia anche nei prossimi mesi. Gli industriali temono che per la ripresa si dovrà attendere ancora molto.-50%Il calo delle commesse stimato dalle aziende lomelline all'avvio della fase 2. Le ditte hanno riaperto, ma l'attività in gran parte di queste procede a singhiozzo perchè sia il mercato interno che l'estero non stanno dando le risposte che gli imprenditori del territorio si aspettavano per la ripartenza.






credits:

la provincia pavese



87 visualizzazioni0 commenti

تعليقات


bottom of page