top of page

Vigevano. La situazione dei debiti delle strutture per disabili di viale Petrarca si fa seria.

Il problema dei debiti delle strutture per disabili di viale Petrarca si fa serio. Nei giorni scorsi le famiglie dei ragazzi che frequentano il Centro diurno disabili (Cdd) avevano ricevuto una lettera di diffida da parte degli avvocati incaricati dalla cooperativa a cui il Comune ha affidato la gestione del centro.





«Il problema non è al Cdd, dove le morosità sono circa di 7.500 euro, ma nella comunità alloggio Annina, dove siamo oltre i 70mila euro - spiega l' amministratore delegato della cooperativa sociale Quadrifoglio, titolare dell'appalto con il Comune. - La colpa è di alcuni amministratori di sostegno che non pagano le rette delle persone che ospitiamo. Abbiamo dipendenti e collaboratori che vanno pagati, per cui non abbiamo avuto scelta: abbiamo messo tutti in mora e adesso faremo partire i decreti ingiuntivi».



«Abbiamo parlato con il sindaco e mercoledì ci sarà un incontro on-line con la responsabile del settore e le famiglie del Cdd. Non vogliamo sfrattare nessuno, vogliamo solo essere pagati. Se ci sono degli insoluti, si potranno anche chiedere dei piani di rientro, ma non possiamo più continuare così e far crescere i debiti».





credit:

la provincia pavese



65 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page