VIGEVANO. Movida violenta, presìdi nei centri storici. Polizia e Carabinieri in piazza fino all'alba

Postazione fisse di notte delle forze dell'ordine nei centri storici di Pavia, Vigevano e Voghera. E' la decisione presa, ieri pomeriggio durante la riunione del comitato provinciale dell'ordine e della sicurezza pubblica, per combattere la mala movida. Un provvedimento fortemente voluto dalla prefetta Rosalba Scialla e condiviso dai sindaci.





Postazione fisse di notte delle forze dell'ordine nei centri storici di Pavia, Vigevano e Voghera. E' la decisione presa, ieri pomeriggio durante la riunione del comitato provinciale dell'ordine e della sicurezza pubblica, per combattere la malamovida. Un provvedimento fortemente voluto dalla prefetta Rosalba Scialla e condiviso dai sindaci di Pavia Fabrizio Fracassi, di Vigevano Andrea Sala e di Voghera Carlo Barbieri. Al comitato ha partecipato anche il sindaco di Casteggio Lorenzo Maria Vigo.potenziati i controlli notturniIl sindaco di Pavia, tra l'altro, ha già firmato un'ordinanza con la quale ha disposto il transennamento notturno di Cupola Arnaboldi sino all'otto giugno. Un provvedimento che era stato suggerito anche dal questore Gerardo Acquaviva.Anche il sindaco Fracassi quindi non ha perso tempo per adottare misure che dovrebbero contenere schiamazzi e pestaggi che hanno caratterizzato le prime settimane della riapertura nel centro storico di Pavia dopo il lock down del Covid. Chi non osserverà l'ordinanza sarà multato di 400 euro, la stessa sanzione prevista per l'assenza di mascherine e per il mancato distanziamento.


Questi nuovi servizi preventivi nei centri storici sono iniziati ieri sera e proseguiranno sino al 28 giugno. Poi saranno valutati i risultati e, eventualmente, saranno riproposti. Solo per Pavia saranno impiegati almeno dieci uomini per notte, dai cinque ai sette per i controlli nei centri di Voghera e Vigevano. A Vigevano la postazione delle forze dell'ordine avrà come base piazza Ducale e controllerà anche le strade intorno: via Del Popolo, via Giorgio Silva, via Merula e via XX settembre. Lo scorso fine settimana a Vigevano i carabinieri erano stati costretti a chiudere per tre giorni due locali della movida perchè si era creato un affollamento molto pericoloso per il diffondersi dei contagi.


La proposta suggerita da Vigevano Futura e il Gruppo Civico una settimana circa fa era simile alla risoluzione della prefetta Rosalba Scialla, cioè, quella di consentire agli Agenti di Polizia Locale di organizzare pattuglie notturne della Polizia Locale per il controllo della città.






#Vigevano #EmergenzaSicurezza




credits:

la provincia pavese

video by vigevano futura



208 visualizzazioni0 commenti