Ats scrive a 1.500 sanitari no vax pavesi

La procedura d'accertamento sugli operatori sanitari no-vax della provincia di Pavia è iniziata nel marzo scorso con la richiesta, da parte di Regione Lombardia alle strutture ospedaliere, case di riposo e ordini professionali, di invio degli elenchi di dipendenti o iscritti. Dopo 15 giorni di controlli la Regione ha inviato ad Ats Pavia i nominativi delle persone che risultavano non vaccinate. A sua volta Ats sta provvedendo a scrivere agli interessati chiedendo spiegazioni che devono arrivare entro 5 giorni. Una volta ricevuti i chiarimenti, Ats scriverà alle strutture nelle quali gli operatori no-vax lavorano perchè assumano i provvedimenti conseguenti.








#Italia #NoVax #Covid



credit:

la provincia pavese




25 visualizzazioni0 commenti