Coronavirus, firmata la circolare: "I test rapidi di ultima generazione valgono come i molecolari"

I nuovi test rapidi possono sostituire di fatto i test "classici", ovvero i molecolari. Ed entrano a tutti gli effetti nel conteggio dei casi positivi e dei guariti. Il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, ha firmato la circolare che riconosce la validità dei tamponi antigenici rapidi di ultima generazione nella definizione di caso Covid-19, nel solco delle indicazioni europee.










#Italia #Covid #TestRapidi



credit:

la repubblica



9 visualizzazioni0 commenti